Processo produttivo brevettato

Rugosità superficiale ideale e massima resistenza alla frattura

Il rivoluzionario processo di produzione studiato per gli impianti Patent™ crea una topografia implantare altamente specializzata che eccelle nell'integrazione dei tessuti, massimizzando al contempo la resistenza alla frattura.

Insieme a primari scienziati ed esperti specializzati nei materiali, Zircon Medical ha padroneggiato il complesso processo di produzione di impianti in zirconia utilizzando un processo rivoluzionario protetto da numerosi brevetti e unico nell'intero settore degli impianti dentali. Solo attraverso questo processo è possibile creare una rugosità superficiale ideale (Ra = 5,7 µm) per un'osteointegrazione di successo, ma anche una topografia superficiale perfetta per l'adesione dei tessuti molli, senza compromettere la resistenza a lungo termine dell'impianto. Gli impianti Patent™ vengono realizzati in due stabilimenti di produzione esclusivi in Baviera in Germania. Nella prima fase della produzione, un semilavorato in polvere di zirconia, pressata isostaticamente, viene fresato utilizzando fresatrici all'avanguardia
per creare la lunghezza, il diametro e la geometria dell'impianto desiderato. Successivamente, il corpo dell'impianto viene accuratamente deterso prima che la sua parte endossea venga sabbiata al fine di ottenere la sua elevata rugosità superficiale e le sue proprietà idrofile e osteoconduttive. Dopo la sabbiatura, ogni singolo impianto viene meticolosamente controllato al microscopio per garantire che sia in linea con gli eccezionali standard di produzione che Zircon Medical Management si è impegnata a fornire per ogni suo prodotto. Nella successiva fase di sinterizzazione, il corpo dell'impianto si solidifica, raggiunge la dimensione finale e la tenacità ideale, e vengono eliminate le microcricche originate dal trattamento di superficie, ottenendo un prodotto finale con un eccezionale grado di resistenza alla frattura.
Inoltre, grazie al processo di sinterizzazione, che è stato progettato per il massimo grado di efficienza energetica, gli impianti finali sono privi al cento per cento di germi o altri residui indesiderati che potrebbero aver avuto origine dalle fasi del trattamento superficiale.

La scienza dimostra che questo processo di produzione rivoluzionario è corretto: in uno studio preclinico sperimentale, è stato riportato un successo di osteointegrazione degli impianti Patent™senza eguali, con un contatto osso-impianto di oltre il 70% dopo sole quattro settimane di guarigione. Gli autori riconducono questo successo alle esclusive proprietà superficiali degli impianti Patent™. Infine in uno studio clinico prospettico gli Autori non hanno riportato fratture per l'intera coorte di impianti Patent™ esaminati dopo più di 9 anni.




Esclusivo sigillo dei tessuti molli
Massima protezione dei tessuti contro l'invasione batterica